fbpx

Non è colpa mia, mi hanno ingannato …

Noi Italiani siamo originali sotto tanti punti di vista, alcuni comportamenti che compiamo con tanta naturalezza gli altri li vedono come una sorta di pazzia; come esempio di quanto noi Italiani siamo imprevedibili, e ogni tanto rompiamo le regole, mi tornano in mente le Giornate Mondiali della Gioventù di Parigi , eravamo ad una fermata del metrò dove eravamo diversi gruppi di pellegrini italiani provenienti dalle diverse regioni Italiane, ad un certo punto ci siamo messi tutti a cantare e abbiamo trasformato la fermata del metrò in un bel “casino”, tanta stravaganza srupì i pendolari e cittadini Parigini che invece erano li ad aspettare il proprio metrò.

Noi Italiani siamo anche capaci di trovare delle scuse per uscire da impasse in cui ci infiliamo; la forma più classica per uscire da questa situazione è quella di “dare la colpa agli altri”, o meglio dare la responsabilità a qualcosa di “esterno” e su cui non c’è controllo. Questa cosa la sta mettendo in atto Beppe Grillo quando parla di “complotto al Senato” giustificando, e minimizzando, la scelta di alcuni senatori M5S di votare Grasso; quindi questi hanno votato perché ingannati «La scelta tra Schifani e Grasso era impossibile. Si trattava di decidere tra la peste bubbonica e un forte raffreddore. La coppia senatoriale è stata decisa a tavolino dal pdl e pdmenoelle. I due gemelli dell’inciucio sapevano perfettamente che Schifani non sarebbe stato eletto», come sempre il fondatore del Movimento 5 Stelle dimostra essere sempre presente, infatti per parlare di “inciucio” probabilmente era presente quando PD e PDL decisero la mossa che Grillo condanna …